NOVITÀ ASSEGNO UNICO

Happy parents laughing together with daughter blank space
Come funzionerà?
Da Gennaio 2022 sarà possibile fare richiesta per l’Assegno unico, tuttavia la decorrenza sarà da marzo 2022. Cerchiamo di capire meglio come funziona.
Con l’Assegno unico, gli altri assegni per i figli quali assegni familiari, bonus bebé, ecc. andranno a sparire. In ogni caso, partendo l’Assegno unico da marzo, per i mesi di gennaio e febbraio si continueranno comunque a percepire i vecchi assegni e/o bonus.
SERVIRÀ L’ISEE?
L’Assegno unico si potrà richiedere anche senza ISEE, ma in quel caso verrà versato l’importo minimo. Qualora l’ISEE fosse presentato entro giugno 2022 ci sarà il pagamento a conguaglio della prestazione, qualora invece dovesse essere presentato successivamente l’assegno unico sarà adeguato dal primo giorno del mese successivo alla presentazione dell’ISEE.
Immagine
L’assegno unico può essere richiesto per figli fino a 21 anni (purché siano studenti a carico) oppure maggiorenni inabili. Per tutte le altre figure per cui è previsto il pagamento degli assegni familiari rimarrà attivo il tradizionale ANF (quindi per coniuge a carico, fratelli inabili e nipoti).
Per quanto riguarda i genitori separati/divorziati rimane l’obbligo dell’inserimento dei dati dell’altro genitore per avere contezza dell’eventuale ripartizione del pagamento al 50% dell’assegno unico.
Per quanto riguarda i percettori di Reddito di Cittadinanza, l’Assegno Unico verrà liquidato in automatico dall’INPS.
Con l’Assegno Unico cos’è che andrà a sparire dal 01/03/2022?
  • Assegno al Nucleo Familiare;
  • Detrazioni per carico di famiglia;
  • Assegno di Natalità;
  • Premio alla nascita;
  • Bonus 3 figli.
Per maggiori informazioni contattateci allo 050 21483, su WhatsApp al 371 3065767 oppure mandate una mail a info@cisalpisa.org